mercoledì 13 dicembre 2017

Recensione libro "L'ultima notte al mondo" di Bianca Marconero!!

titolo: L'ultima notte al mondo
autrice: Bianca Marconero
casa editrice: Newton Compton Editori


Marco Bertani ha ventitré anni, alle spalle un’adolescenza tutt’altro che semplice e davanti a sé un futuro nel quale potrà contare solo su se stesso. Un giorno inaspettatamente si imbatte in Marianna Visconti, ex compagna del liceo e amore non corrisposto della sua vita. I loro mondi non potrebbero essere più lontani: Marianna, dopo aver studiato negli Stati Uniti, sta facendo pratica legale presso il prestigioso studio di un amico di famiglia, mentre Marco sbarca il lunario lavorando come operatore per una rete televisiva locale. Quando però le viene prospettata l’occasione di condurre un programma ideato proprio da lui, Marianna decide di accettare la sfida, convinta che così potrà dimostrare a Luca, il fidanzato con cui è in crisi, di cosa è capace: lei e Marco si troveranno quindi a lavorare gomito a gomito e scopriranno di non essere poi così diversi come credevano…
E non finisce qui: tra le pagine del prequel, Ed ero contentissimo, in coda a questo volume, scoprirete un Marco adolescente sui banchi di scuola, un protagonista al quale non potrete non affezionarvi.


Sapete quando un libro vi conquista in sole poche pagine? Pochi capitoli e tu già ci sei troppo dentro, troppi sentimenti, troppa voglia di andare avanti senza fermarsi.
Già nelle prime 40 pagine ero totalmente persa ed innamorata di questa storia.

lunedì 4 dicembre 2017

Recensione libro "Non so chi sei ma io sono qui" di Becky Albertalli!!


titolo: Non so chi sei ma io sono qui
autrice: Becky Albertalli
casa editrice: Mondadori


Simon ha diciassette anni e un amore segreto per Blu, un ragazzo conosciuto on line con cui intrattiene un'intensa, tenera corrispondenza. Il loro rapporto è al sicuro finché un'email non finisce nelle mani sbagliate: quelle di Martin, il bullo della scuola, che ora minaccia di rivelare a tutti lo scoop dell'anno… a meno che Simon non l'aiuti a conquistare Abby, la ragazza di cui è innamorato ma che non lo degna di uno sguardo. Per proteggere il suo amore, Simon dovrà affrontare per la prima volta la paura di uscire dal guscio che ha costruito intorno a sé, trovando il coraggio di rinunciare alle proprie sicurezze per fare spazio alla bellezza e alla libertà di essere se stessi. Email dopo email, il sentimento per Blu cresce, e così la voglia di conoscersi e di far conoscere agli altri chi è davvero.

Da un punto sotto lo stomaco parte un formicolio che si diffonde struggente, meraviglioso e quasi insostenibile.

Non ho mai avuto una percezione così esatta del battito del mio cuore.

Blu e la sua scrittura verticale, e la parola "amore" ripetuta ancora e ancora.


Ho iniziato questo libro principalmente perchè ne ho sentito parlare benissimo e anche perchè tra qualche mese uscirà la versione film dal titolo "Love, Simon"...quindi prima di vederlo su schermo volevo conoscere la storia su carta...ma partiamo proprio dalla trama.

Il protagonista del libro è Simon, un ragazzo di 17 anni che messaggia segretamente (con lo pseudonimo Jacques) con un altrettanto misterioso ragazzo che si fa chiamare Blu. Le e-mail di Blu sono per Simon un punto di appiglio: si raccontano di tutto, si confortano, si divertono, flirtano.
Tutto perfetto fin quando Simon non viene scoperto da un compagno di scuola di nome Martin. Martin terrà al sicuro il suo segreto se Simon lo aiuterà a conquistare la sua amica Abby.


«Continuo a pensare all'idea delle identità segrete. Ti capita mai di sentirti intrappolato dentro di te? Adesso non sono sicuro se quello che sto dicendo ha un senso. Quello che voglio dire è che a volte mi sembra che tutti sappiano chi sono, tranne me.»

Il libro affronta le paure di un adolescente a fare coming out, di farsi vedere per come è realmente in una società ancora piena di pregiudizi. Ed il problema non riguarda solo i giudizi degli adolescenti a scuola, ma anche le reazioni degli amici di una vita e della tua stessa famiglia. 
Credo che questo tema sia stato trattato in maniera molto realistica e tutte le emozioni di Simon e Blu vengono affrontate molto bene.
Le e-mail che si scambiano sono molto dolci e nonostante entrambi abbiano voglia di incontrarsi hanno anche paura che il loro rapporto sicuro contenuto su quei messaggi cambi e finisca.
Ma prima o poi bisogna compiere anche questo passo.


«Non sono pronto per dirti chi sono. So che è stupido, e sinceramente a questo punto passo metà delle ore in cui sono sveglio immaginando il momento in cui per la prima volta ci incontreremo di persona. Ma non riesco a trovare un modo perchè succeda senza che niente cambi. Ho paura di perderti.»



Sinceramente all'inizio non riuscivo ad entrare appieno nel libro...non so se per via dello stile dell'autrice o per la traduzione italiana. 
Ho anche trovato strani alcuni comportamenti di "amicizia" all'interno del gruppo di Simon che un po' mi hanno fatto storcere il naso.
Le e-mail che si scambiano Simon e Blu mi sono piaciute ma forse avrei fatto scoprire la loro vera identità un po' prima...perchè insomma, da quando i 2 ragazzi si sono finalmente rivelati e si sono incontrati, per me il libro è migliorato notevolmente, e alla fine ti ritrovi a voler leggere di più delle loro interazioni ma rimani con un pugno di mosche perchè...il libro è finito.
Ecco, forse mi aspettavo di più e sono rimasta delusa da questo...però non toglie il fatto che il libro dà dei messaggi importanti.


3,5 cuoricini su 5!!
Il Film

Sono comunque molto curiosa di vedere come è stato reso il film (anche se dal trailer sembra piuttosto diverso)!!


Nick Robinson interpreterà il nostro protagonista Simon

Il film uscirà nelle sale il 15 marzo 2018.







Trailer: 


• 𝓜𝓪𝓻𝓽𝓲𝓷𝓪~❀
Ⓜⓐⓡⓣⓘⓝⓐ

venerdì 17 novembre 2017

Recensione manga "ReRe Hello" di Toko Minami!!


titolo italiano: ReRe Hello
titolo giapponese: ReRe Hello
autrice: Toko Minami
volumi: 11, conclusa.
casa editrice: Star Comics



Ririko Hayakawa è una studentessa che, da quando ha perso la madre, aiuta il padre nella sua attività di “tuttofare”. Infaticabile e volenterosa, un giorno si ritrova per lavoro alla porta di Minato Suo, un ragazzo capriccioso, ricco e viziato che ha appena cominciato a vivere da solo. Nonostante le premesse, lui diventerà una persona di cui non potrà più fare a meno...



Ririko è la protagonista di questa storia, super volenterosa, si occupa di tutte le faccende di casa e della sua famiglia da quando la madre è morta.
A causa di un malore del padre, Ririko preoccupata, decide di aiutarlo anche nella sua attività di "tuttofare", per alleviargli la fatica.
Il primo incarico di Riri è presso la casa di un giovane liceale di nome Minato Suo, da poco andato a vivere da solo, ricco e viziato.
Minato è rimasto molto colpito dalla cucina di Riri e decide quindi di assumerla per farle preparare i pasti da ora in avanti.
Grazie a questo, nonostante Minato e Riri frequentino scuole diverse, passano comunque molto tempo insieme e il punto forte di questo shoujo è il loro graduale innamoramento.

Esatto, niente colpo di fulmine (come accade spesso negli shoujo), i due iniziano a provare qualcosa l'uno per l'altro pian piano. Trascorrono le giornate insieme e da semplice lavoro si trasforma in amicizia e poi...in qualcosa di più.

Un altro punto a favore di questo manga è che, qualsiasi sia il "terzo incomodo" o l'interferenza tra la coppia, non ci sono mai, e dico MAI, dubbi sui loro sentimenti reciproci o un allontanamento.
Anzi, Riri e Minato affrontano i problemi insieme e ognuno è la forza dell'altro quando qualcosa non va.


Ci saranno sì alcune cose da affrontare ma in realtà non c'è mai un vero e proprio dramma nella storia e, nonostante questa mancanza, la lettura non è affatto noiosa.

Trovo inoltre dolcissimo che si affronti un amore tra un ragazzo ricco e una ragazza comune in modo del tutto normale, come qualsiasi altro amore.
Minato mi piace perchè è sempre premuroso e spontaneo con Riri e nel corso della storia verremo a conoscenza anche della sua situazione familiare.
Riri invece mi piace perchè è sempre grintosa, forte e di buon cuore. Genuina e leale. Non si lascia abbattere dalla fatica o dalle difficoltà e non si lamenta mai nonostante sia sempre piena di impegni.

Un'altra cosa che ho apprezzato è la presenza degli amici dei protagonisti, nel manga anche le loro storie e l'evolversi delle loro coppie vengono affrontate, senza lasciare indietro nessuno.

Se "360° Material", la precedente opera di Toko Minami mi aveva un po' delusa, questa mi ha invece assolutamente conquistata con la sua semplicità e disegni sempre carinissimi!
L'ho adorato tantissimo e devo dire che Riri e Minato mi mancheranno! 
Un appunto anche per il finale che ho trovato davvero bellissimo!

4,5/5 cuori!




• 𝓜𝓪𝓻𝓽𝓲𝓷𝓪~❀
Ⓜⓐⓡⓣⓘⓝⓐ

mercoledì 15 novembre 2017

Trailer e cast per il Live Action Film di "My Little Monster / Tonari no Kaibutsu-kun"!!


Annunciato il cast completo e rilasciato il primo trailer per il Live Action Film di "Tonari no Kaibutsu-kun" di Robico!
Il manga è edito in Italia grazie alla vecchia Gp Publishing con il titolo "My Little Monster" e conta un totale di 13 volumi.

titolo italiano: My little Monster
titolo giapponese: Tonari no Kaibutsu-kun
volumi: 13, conclusa.
casa editrice: Gp Publishing
trama: Shizuku è una vera e propria secchiona! Nella sua vita, infatti, c'è un solo e unico pensiero fisso: STUDIARE! Ma a volte il destino ci mette lo zampino, e galeotto un compito da consegnare, ecco entrare in scena Haru… Una parola tira l'altra e tra i due comincia una specie di amicizia, che sboccia con la dichiarazione d'amore del ragazzo. Come reagirà Shizuku?

Recentemente è stata annunciata anche una versione film che sarà nelle sale giapponesi dal 27 aprile 2018.

Andiamo a vedere il cast completo:


1° fila
  • Masaki Suda sarà il protagonista Haru Yoshida.
  • Tao Tsuchiya sarà la nostra eroina Shizuku Mizutani.
2° fila
  • Yuki Furukawa sarà Yuzan Yoshida, il fratello maggiore di Haru.
  • Yuki Yamada sarà Kenji "Yamaken" Yamaguchi, vecchio amico di Haru e ora suo rivale in amore.
  • Elaiza Ikeda sarà Asako Natsume, ragazza carina che disprezza i ragazzi, amica di Haru e Shizuku
3° fila
  • Minami Hamabe sarà Chizuru Oshima, ragazza timida innamorata di Haru
  • Gaku Sano sarà Sōhei "Sasayan" Sasahara, compagno di classe di Haru e Shizuku e membro del club di baseball.
  • Mokomichi Hayami sarà Mitsuyoshi "Micchan" Misawa, cugino di Haru.
Insieme al cast completo è stato anche rilasciato un primo trailer:


Questo manga ha anche ispirato una serie anime di 13 episodi andato in onda nel 2012.


💌

• 𝓜𝓪𝓻𝓽𝓲𝓷𝓪~❀
Ⓜⓐⓡⓣⓘⓝⓐ

venerdì 10 novembre 2017

Recensione libro "Non basta dirmi ti amo" di Daniela Volontè!!

Titolo: Non basta dirmi ti amo
Autrice: Daniela Volontè
Casa editrice: Newton Compton Editori


Durante le feste, l’aeroporto JFK di New York è persino più affollato del solito. A causa delle abbondanti nevicate, poi, tutti gli aerei sono in ritardo, compreso quello che dovrebbe riportare Beatrice in Italia. Durante l’interminabile attesa, un passeggero ha un infarto e Beatrice si ritrova a soccorrerlo tempestivamente con l’aiuto di un uomo con una cicatrice sul viso. Si chiama Callan ed è di origine inglese. Seppure per poco, l’intensità di quei momenti li ha avvicinati, ma l’annuncio dei voli richiama entrambi alle proprie vite e Beatrice torna in Italia dal fidanzato, Matthias, che ha in serbo per lei un’inaspettata proposta di matrimonio. I preparativi la inghiottono, insieme ai conflitti con l’ingombrante suocera e con suo fratello, che non vede di buon occhio le nozze. Beatrice ha quasi dimenticato l’episodio all’aeroporto, quando riceve il messaggio di Richard, l’uomo che ha salvato: ha organizzato un weekend in Toscana con le due persone a cui deve la vita. In pochi giorni tutto cambia e Beatrice dovrà prendere decisioni difficili pur di seguire il suo cuore. Sarà pronta a lasciarsi andare?
Io adoro Daniela Volontè, è una di quelle autrici che acquisto ad occhi chiusi, senza neanche leggere la trama ed infatti fin ora ho tutti i suoi libri!
Ma veniamo al suo ultimo gioiellino, in "Non basta dirmi ti amo" troviamo Beatrice e Callan, due vite distanti che però il destino ha deciso di unire.
Beatrice svolge una vita apparentemente perfetta in Italia: una famiglia unita, un lavoro che la appaga e un meraviglioso uomo al suo fianco che sta per diventare suo marito.
Callan invece si trova a Londra: con i suoi incubi, il suo conflitto interiore ed una vita segnata da cicatrici.
Il loro primo incontro all'aeroporto di New York, per salvare un uomo colto da infarto, è stato come una scossa per entrambi. Due perfetti sconosciuti sì...ma è bastato un solo sguardo condiviso per far vacillare le loro anime.
Ma in fondo...a cosa può mai portare un incontro così casuale e che non potrà mai più ricapitare?

Però nella vita si dice "mai dire mai"...ed ecco che quel mai si trasforma in un week end condiviso in Toscana, grazie a Richard, l'uomo che hanno aiutato.

In quel week end tutto cambia.
Beatrice scopre che la sua vita amorosa era tutta una grande bugia. Ed ora ha bisogno di pensare a sè stessa, abbandonare la ragione e seguire il suo istinto.
Callan scopre che due occhi azzurri e limpidi possono essere abbastanza profondi per affogarcisi e forse...riemergere più felici.

Se inizialmente Beatrice sembrava passiva, il suo incontro con Callan la spinge ad osare, a tirare fuori il suo carattere, la sua forza. Lui la fa sentire protetta, amata, considerata, bellissima...come mai prima d'ora si era sentita.


«Con nessuno ho mai più riprovato quella sensazione, finchè non sei arrivato tu. Con te mi sento nell'unico posto sicuro al mondo. Se guardo al mio passato, capisco che la mia vita è stata come una goccia che scivola lungo un vetro. Si lascia semplicemente cadere e basta. Del suo passaggio rimane solo una striatura o un solco nel terreno. Ho smesso di sentirmi così da quando ho deciso di venire a Londra con te. Callan, non voglio più sentirmi una goccia.»


Se inizialmente Callan odiava qualsiasi tipo di contatto, il suo incontro con Beatrice lo farà uscire dalla corazza che si era creato, lo farà rinascere. Riscoprirà il piacere di una carezza e di un sonno tranquillo e sereno. Beatrice gli farà credere che la vita non è fatta di sola sofferenza, di vergogna e di nascondigli. Beatrice gli farà di nuovo credere all'amore vero.


La ringrazio mentalmente per non essere scappata via da me più veloce di una gazzella e mi ritrovo a sorriderle senza che questo gesto sia premeditato. Lei non lo può sapere da quanto tempo non lo facevo. E, anche se mi sento la pelle del viso tirare, per una volta scelgo di non accorgermene. Di dimenticare le mie cicatrici facendo finta, almeno per oggi, di essere un uomo come tanti...


Callan è un personaggio bellissimo e nel corso della lettura, pensando a lui, mi sono venute in mente 2 canzoni, prima e dopo il suo incontro con Beatrice.


Prima di Beatrice
(Tiziano Ferro - Scivoli di nuovo)


Dopo Beatrice
(Biagio Antonacci - In mezzo al mondo)


Questo libro ci insegna a seguire il cuore. Ci insegna che l'amore può essere immediato e si può trovare in un aeroporto, tra miliardi di persone di passaggio, in un volo posticipato. Si può trovare in una semplice carezza e in un bacio sulla guancia. 
Questo libro ci insegna che lo scopo di una goccia non è solo e semplicemente scivolare via, lasciarsi cadere e fuggire. La goccia dietro di sè lascia un segno, una striatura nel terreno, una risorsa, nuove speranze.

Anche in questa nuova storia della Volontè attraccherete su un porto sicuro e vi tufferete in un turbinio di emozioni che non vi lascerà andare fino all'ultima pagina...ed il finale è davvero meraviglioso!

5 cuori su 5!






• 𝓜𝓪𝓻𝓽𝓲𝓷𝓪~
Ⓜⓐⓡⓣⓘⓝⓐ

lunedì 16 ottobre 2017

Recensione libro "Il problema è che ti amo" di Jennifer L. Armentrout!!


titolo: Il problema è che ti amo
autrice: Jennifer L. Armentrout
casa editrice: Editrice Nord



Non smettere mai di credere nell'amore.

Da quattro anni, il silenzio è lo scudo che la protegge dal resto del mondo. Circondata dall'affetto dei nuovi genitori adottivi, Mallory Dodge ha cercato di superare i traumi del passato, di convincersi di non avere più bisogno di essere invisibile, ma le cicatrici dell’anima bruciano ancora e non le permettono di dimenticare. Ecco perché dover frequentare l'ultimo anno di liceo in una scuola pubblica, dove sarà costretta a uscire dal guscio, la terrorizza. Tuttavia è proprio a scuola che accade l’inaspettato: tra i suoi nuovi compagni c’è Rider Stark, l’unico raggio di sole nella sua infanzia da incubo, il ragazzo che in più di un'occasione l'ha protetta dalla violenza del padre affidatario. Rider però è cambiato: ha un atteggiamento arrogante, una pessima reputazione e pare che sia invischiato in una rete di cattive compagnie. Anche se, dietro quella maschera da sbruffone, Mallory riconosce ancora il suo eroe d’un tempo… un eroe per di più molto affascinante. Eppure gli anni trascorsi lontano da Mallory hanno segnato profondamente Rider, che ben presto si troverà davvero nei guai. E Mallory sarà la sola a poter fare la differenza. Ma riuscirà a far sentire la propria voce e a battersi per il ragazzo che ama, o la paura la farà tacere per sempre?

«Non ho bisogno che tu mi difenda. Ho bisogno di…»
Lasciai la frase in sospeso, perché lui si era portato la mia mano al petto e sentivo battere forte il suo cuore.
«Di cosa, Mallory?»
«Ho bisogno di affrontare la situazione per conto mio. Non puoi proteggermi sempre.»

«Ma io voglio proteggerti.»




La storia di Mallory e Rider è un vero e proprio percorso di crescita.
Cercare di sopravvivere, fin da bimbi, alle violenze e ai traumi di un padre affidatario violento, scovare giorno per giorno qualcosa da mangiare per sfamarsi, ripararsi dal freddo e dai pugni, dalle parole taglienti e dagli incubi.
Mallory nel corso del tempo ha imparato a fare del silenzio la sua capsula di sicurezza. Perchè Henry non sopportava i rumori e Mallory restava nel buio, senza fiatare, per non ricevere in cambio schiaffi. Rider era sempre lì per lei, si prendeva spesso la sua parte di botte per coprirla, per nasconderla. La confortava e la abbracciava. Rider era come uno scudo.
Possiamo solo immaginare l'enorme sofferenza di questi due bambini che ad un certo punto della vita si ritroveranno separati, lontani, senza sapere più nulla del destino dell'altro.

Mallory ora ha 17 anni, una vera famiglia, una casa tranquilla e accogliente. Ma il silenzio fa ancora parte della sua capsula di sicurezza. Non parla quasi mai, soprattutto con gli sconosciuti. 

Rider ora ha 17 anni, vive in una casetta sgangherata con due fratelli acquisiti. Una vita movimentata: feste, una fidanzata, qualche cattiva compagnia.


«Usa le parole.
Quel mantra contraddiceva tutto ciò che mi era stato inculcato per quasi tredici anni, e cioè che le parole erano rumore, e il rumore era punito con la paura e la violenza. Era, prima, adesso non più. Non avevo passato quasi quattro anni dagli psicologi per poi restare zitta, e Rosa e Carl non avevano dedicato ogni momento libero a cancellare incubi per poi veder fallire i loro sforzi.
Il problema non erano le parole. Le parole mi svolazzavano in testa come uno stormo di uccelli che migra a sud per l'inverno. Le parole non erano mai state il problema. Le avevo, le avevo sempre avute. Il problema era tirarle fuori.»

Anni dopo, Mallory e Rider si ritroveranno nella stessa aula di una normale lezione di comunicazione.
Anni dopo, nessuno dei due si è dimenticato dell'altro.
Anni dopo, occhi negli occhi, sarà come rituffarsi nella stessa pozza scura del passato, immergersi e cercare di non affogarci ancora.
Perchè se quel luogo è ormai lontano, i ricordi sono ancora troppo vicini, radicati nella mente, gioca con i cuori fragili. Anime segnate, cicatrici che ancora fanno male e vengono scoperte. Messe all'aria. Riaprire quelle ferite sarà doloroso, difficile. Ma bisogna togliere lo sporco, la polvere, i residui...disinfettarla, bendarla, guarirla. 

La storia di Mallory e Rider sarà un vero e proprio percorso di crescita. 
E si può scoprire che la debolezza può nascondersi dietro a cose semplici, come una saponetta intagliata o ad un disegno sul muro.


«Ero innamorata di lui.
Lo sapevo con certezza. L'amore era quella speranza che mi faceva gonfiare il cuore ogni volta che lo vedevo. L'amore era il fatto che quand'ero con lui dimenticavo tutto il resto. L'amore era il fiato che mi mancava quando lui mi puntava addosso quel suo sguardo intenso. L'amore era il fremito che lui suscitava in me a ogni tocco. L'amore era...il fatto di poter essere me stessa con lui, di sapere che non avevo bisogno di essere perfetta, nè di preoccuparmi dell'opinione che aveva di me, perchè mi accettava. E...
L'amore mi spaventava da morire.»

"Il problema è che ti amo" è un libro di oltre 400 pagine che ci aiuta a comprendere l'enorme valore di una famiglia, di un pasto caldo, di un'amicizia. Ammetto che l'inizio era un po' troppo lento e a volte troppo ripetitivo per i miei gusti...ma l'ultimo blocco della storia si velocizza, ti fa schiantare dritta contro un muro, ti lascia ferita e mi ha fatta piangere. 

4 cuoricini su 5!


𝓜𝓪𝓻𝓽𝓲𝓷𝓪~.
Ⓜⓐⓡⓣⓘⓝⓐ

venerdì 29 settembre 2017

Anime Season : la mia estate 2017

Hola! L'estate è finita e con lei anche gli anime della stagione, io ne ho seguiti 7 e ve ne parlerò in questo post!

1- Welcome to the Ballroom

episodi: 24
anno: estate/autunno 2017
genere: scolastico, sport
trama: Tatara Fujita è un ordinario studente delle medie che non riesce a trovare l'obiettivo della sua vita. Un giorno, un gruppo di delinquenti lo coinvolge in una rissa, ma viene prontamente salvato da un uomo misterioso che subito dopo lo porta in una scuola di ballo! Ispirato da una ballerina di quella scuola, Shizuku Hanaoka e dal suo partner, un geniale ballerino di nome Kiyoharu Hyoudou, Tatara inizia a dedicare tutto se stesso al mondo della danza.

A differenza delle altre serie che hanno un totale di 12/13 episodi, "Welcome to the Ballroom" ne ha 24 quindi la visione si protrarrà fino alla stagione autunnale...e meno male direi! Nonostante non abbia una separazione tra una 1° e una 2° serie, nella prossima parte si entrerà in una fase totalmente nuova per il nostro protagonista...naturalmente ora vi parlerò solo della 1° parte conclusa con l'episodio 11.
Come già avevo anticipato in un post su Instagram questo anime mi ha completamente stregata. Eccezionale da tutti i punti di vista, trama originale ed accattivante, animazioni bellissime, soundtrack stupende. I personaggi sono tutti meravigliosi, perfettamente caratterizzati e intriganti. La serie è stata creata perfettamente fedele al manga (vi consiglio di leggere anche lui!), ed è stato un vero spettacolo vedere animati i diversi balli e tutti quei vestiti sfavillanti. Veniva voglia di ballare anche a te! Opening ed Ending troppo coinvolgenti. Elegante!
Disponibilità: Rakuen Subs
Consigliato? ASSOLUTAMENTE SI'
Voto: 5/5

2- DIVE!!

episodi: 12
anno: estate 2017
genere: scolastico, sport
trama: La storia di DIVE!! ruota attorno al club di tuffi Mizuki (o MDC, Mizuki Diving Club) che è a rischio di chiusura a causa di problemi finanziari. Il nuovo allenatore della squadra riesce però a far tenere aperta la struttura a patto che almeno uno dei membri riesca a entrare nel team della nazionale olimpionica giapponese.

Devo dire che da questo anime mi aspettavo molto di più invece ne sono rimasta alquanto delusa. Il 1° episodio ti coinvolge abbastanza bene ma poi per il resto la storia continua a girare su sè stessa. Per quasi tutti gli episodi non succede granchè...e se succede qualcosa il fatto rimane quasi in sospeso e si va avanti come se non fosse successo nulla, peccato perchè poteva avere degli ottimi spunti. Dialoghi privi di consistenza. Secondo me dovevano trattare molto meglio anche l'aspetto dei tuffi...soprattutto nel finale! L'opening e l'ending sono invece molto carine, anche il character design. I 3 personaggi principali erano interessanti ma non li hanno sfruttati al meglio. Piatto. 
Disponibilità: Anime Magic Fansub
Consigliato? NI' (se siete appassionati agli anime sportivi provatelo, altrimenti passate oltre)
Voto: 2,5/5


3-Love and Lies

episodi: 12
anno: estate 2017
genere: scolastico, sentimentale
trama: Le bugie sono proibite, l'amore è doppiamente proibito. In un futuro non molto lontano, quando i giovani giapponesi raggiungono i sedici anni, il governo gli assegna un partner da sposare. In tal modo nessuno deve sforzarsi di trovare un partner adatto e tutti accettano di buon grado il fatto che sia il governo a trovare per loro un compagno compatibile con cui essere felici. Yukari Nejima ha quindici anni, vive in un angolo remoto del paese e non ha grandi aspettative per il futuro; dentro di lui però c'è un cuore che arde di passione. In un mondo in cui l'amore è proibito, cosa succederà al ragazzo quando si innamorerà?

Anime con una trama particolarissima! Ti coinvolge fin da subito e per tutti gli episodi. Davvero interessanti i personaggi di Misaki, Lilina e Nisaka...il protagonista Yukari è invece un'ameba. Indeciso, insicuro, privo di spina dorsale. Il mistero non viene assolutamente districato ma è normale visto che anche nel manga è ancora irrisolto e la storia è ancora in corso.
Il personaggio che ho preferito di più è Lilina e secondo me è quella che è cresciuta anche di più caratterialmente. L'anime non ha rispettato benissimo il manga, secondo me alcune sfaccettature dei personaggi e delle situazioni sono rappresentate molto meglio nella storia originale, piccoli dettagli che possono fare una grande differenza! Intrigante!
Disponibilità: Yamato Animation
Consigliato? Sì sì sì
Voto: 4/5


4-Tsuredure Children

episodi: 12
anno: estate 2017
genere: commedia, scolastico, sentimentale
trama: A tutti voi che non siete mai riusciti a dire ti amo — Questa è una storia di liceali qualunque e di come l'amore li infiamma, li scuote e li fa piangere e gridare. È una storia di adolescenti e di come trascorrono la loro preziosa giovinezza, che le cose vadano bene o no. Ogni personaggio è un protagonista e di certo troverete qualcuno per cui tifare.

Questo anime nella sua leggerezza è riuscito comunque a fare il suo compitino. Intrattenere e divertire. Ogni episodio ha una durata di soli 10 minuti ma poichè la trama è caratterizzata a "strisce", dove ogni striscia c'è uno sketch diverso di una particolare coppia, probabilmente una durata maggiore degli episodi avrebbe appesantito troppo il tutto...quindi trovo sensata questa scelta. Come detto, nell'anime sono coinvolte tantissime coppie alle prese con il loro primo amore...alcuni personaggi sono davvero davvero demenziali ma nel complesso li ho trovati tutti divertenti. Il character design non è proprio il massimo. 
Romantico e simpatico al punto giusto. Spensierato!
Disponibilità: Crunchyroll
Consigliato?
Voto: 3/5

5-Hitorijime my Hero

episodi: 12
anno: estate 2017
genere: scolastico, shounen-ai, yaoi
trama: Kensuke Oshiba e Masahiro Setagawa sono amici sin da ragazzini: il primo è un ragazzo allegro e spensierato, il secondo è un ex bullo con i capelli tinti. La loro normale vita da liceali cambia nel momento in cui fa la sua comparsa Hasekura, amico d'infanzia di Kensuke, il cui rapporto è stato segnato da una terribile separazione. Masahiro invece è ben contento di trovare come suo professore Kosuke Oshiba, fratello maggiore di Kensuke, nonché "suo eroe" da ormai molto tempo.

In questo periodo sono entrata in fissa con i Boy's Love e questo non poteva sfuggirmi! E devo dire che è uno degli anime che mi ha emozionato di più in questa stagione estiva. L'anime racchiude in sè 2 manga: Hitorijime my Boyfriend e Hitorijime my Hero. Il 1° manga è concluso con un volume e tratta della storia tra Kensuke e Hasekura, il 2° manga è ancora in corso e tratta della storia tra Kousuke e Setagawa. Io ho adorato entrambe le coppie anche se naturalmente Kousuke e Setagawa vengono trattati maggiormente. Kousuke-san poi è bellissimo e io me ne sono completamente innamorata! Assolutamente adorabile questo anime anche se forse un po' troppo censurato e non ce n'era tanto bisogno visto che anche il manga è piuttosto leggero. Anche l'opening e l'ending sono bellissime! Da batticuore!
Disponibilità: Yaoi801 Fansub 
Consigliato? certo che sì
Voto: 4,5/5


6-Konbini Kareshi

episodi: 12
anno: estate 2017
genere: commedia, scolastico, sentimentale, slice of life
trama: È primavera, gli studenti cominciano a riprendere ritmi e routine del nuovo anno scolastico. I primini Haruki Mishima e Tōre Honda sono entusiasti di essere finalmente alle superiori; mentre Nasa Sanagi, l’unico membro del club di cucina, cerca di coltivare la sua passione, nata alle medie, seguendo un percorso tematico affidatogli dal prof. supervisore. Natsu Asumi, al secondo anno, è un po’ maturato, rispetto all’anno precedente, e cerca di tenere a freno la sua impudenza, ciò nonostante ha deciso di continuare a rimanere single; Mikado Nakajima e Masamuna Sakurakoji, i senpai del terzo anno, vegliano su di lui. Tutti questi ragazzi hanno una cosa in comune: dopo la scuola, sulla via di casa, si fermano allo stesso konbini. Ognuno di loro lo ha sempre fatto per motivi diversi: per mangiare un gelato dopo le attività del club; per comprare l’ultima uscita della rivista specializzata di videogiochi; per comprare degli ingredienti per cucinare; per incontrare egli amici; per comprare merendine o bevande al cioccolato. Il minimarket è diventato un posto famigliare in cui incontrarsi, rilassarsi e creare tanti piccoli ricordi. Ma da questa primavera i motivi che li portano al minimarket cambiano: l’amore sarà la calamita che li attrarrà vero il konbini. L’anime seguirà l’innamoramento di ciascuno dei ragazzi, la sua vita quotidiana e i suoi sentimenti, fino al momento in cui raccoglierà il coraggio necessario per dichiararsi all’amata.

Questo anime è la NOIA. Davvero non so come io abbia fatto a portarlo avanti fino alla fine. Le premesse erano anche buone, c'erano tante coppie interessanti che potevano essere trattate...per poi scoprire che nell'anime tutto gira intorno solo a 2 di esse. Gli altri fanno da comparsa...e a volte neanche quella! C'è una coppia diversa dalle due principali che viene trattata per un solo episodio (uno!) e poi scompare di nuovo nel nulla lasciando un casino peggio di prima! Mi veniva da ridere (per non piangere). 
Poi...cose assurde. Amicizia e amore trattati di merda. Uno ha un problema (e si vede perdinci!) e niente, gli altri non chiedono, non vedono, fanno finta di nulla. Bhò, ma che rapporti sono? Le animazioni fanno quasi pena...fermi immagine troppo lunghi tant'è che a volte mi veniva il dubbio se mi si fosse bloccato lo streaming. Soundtrack quasi inesistenti all'interno degli episodi...i personaggi non parlavano e c'era un silenzio di tomba. Il vuoto cosmico. Trama lenta lentissima...l'unico che si dava un po' più da fare era Honda (il biondino)...per il resto gli altri dormono in piedi e non combinano assolutamente NULLA! Vogliamo parlare poi dei commessi del konbini che sono dei fottuti stalker? Tutto ciò non è normale. 
Tutta la serie viene salvata in calcio d'angolo dall'episodio 11...dove ullallà, non l'avrei mai detto, c'è perfino un colpo di scena!
Nel complesso, però, rimane comunque molto scadente. Soporifero.
Disponibilità: Crunchyroll
Consigliato? no
Voto: 2/5 


7-Junjou Romantica (1° serie)

episodi: 12
anno: 2008
genere: sentimentale, shounen-ai, yaoi
trama: Takahashi Misaki sta improvvisamente vivendo alcuni strani problemi. Quelle che erano iniziate come lezioni preparatorie per l'esame di ingresso all'università, l'hanno in qualche modo portato ad essere corteggiato da un uomo affabile e maturo, che tra l'altro è il migliore amico del suo fratello maggiore.
Come se questo non bastasse, il suo corteggiatore, Usami Akihiko, ha molti problemi di suo: Usami è uomo-bambino che decora la sua camera con giganteschi orsi peluche e giocattoli; ed allo stesso tempo è un famoso scrittore di romanzi che narrano l'amore tra ragazzi. Quando Misaki apre uno di questi libri e legge frasi come "Usami lecca ogni centimetro del corpo caldo di Misaki" ... be', diciamo che si scatena l'inferno.

Come detto prima, sono entrata nel circolo degli Yaoi e sto recuperando un po' di serie! Nonostante non sia di questo periodo, questa serie l'ho vista questa estate quindi la inserisco nella lista! Ho visto solo la 1° serie (di 3) e mi ha subito conquistata! Del resto JunJou Romantica è un must degli yaoi quindi non potevo lasciarmela sfuggire. Personaggi caratterizzati benissimo ed originali, dialoghi profondi e toccanti, a volte anche molto divertenti. Trama sempre interessante e tante cose da scoprire nei background dei protagonisti. Le coppie trattate sono 3 anche se la principale protagonista è Misaki x Akihiko. Nonostante la censura (qui ci voleva rispetto al manga ehehehe) i rapporti rimangono comunque molto passionali quindi...adoro! Amo anche il rapporto con differenza di età quindi...fa proprio al caso mio! Intenso!
Disponibilità: Sarulandia Fansub
Consigliato: ooohhh sìììì
Voto: 5/5

Voi invece quali anime avete visto questa estate? 🌻

A breve inizieranno tutti quelli nuovi dell'autunno e io ho già adocchiato una lunga lista di titoli...quindi ci rivedremo prossimamente con la rubrica Anime Season dell'autunno! 🍂